24 apr 2009

Povero Cappellacci!

Dopo solo due mesi e´ stato tradito dal suo mentore... Gia´ abbandonato da Berlusconi!
Ma ovvio, la campagna elettorale in Sardegna e´ finita nel giorno della vittoria. Quella in Abbruzzo invece e´ tutta da giocare!
Addio Sardegna, ben arrivato Abbruzzo

Cmq, che tristezza!

p.s. che triste il sito web, non piu´ aggiornato dal momento dell´insediamento!

23 apr 2009

Si vabbè chiamiamolo incidente diplomatico...

Bertrand Delanoe (Sindaco di Parigi): «Difficilmente potrò avere gli stessi buoni rapporti che avevo con Veltroni anche con l'attuale sindaco Gianni Alemanno, un sindaco che ha fatto il suo esordio in Campidoglio accolto dai saluti fascisti»



Gianni Alemanno (Sindaco di Roma): «Quello che ha detto il Sindaco di Parigi su di me è falso, offensivo e intollerabile.... Mi auguro che tutto il mondo politico italiano reagisca a questa falsa e inaccettabile offesa nei confronti della nostra città»

Ah, dimenticavo, quella foto è ritoccata, vero Gianni?

17 apr 2009

Qualcosa di divertente :)

Un collega ha segnalato questo articolo (http://www.blunzn.com/archives/1633-Major-General-Peter-Cosgrove-about-gun-control.html). Anche i tedeschi conoscono l´ironia!

General Cosgrove was interviewed on the radio recently.

You’ll love his reply to the lady who interviewed him concerning guns
and children. Regardless of how you feel about gun laws you gotta love
this! This is one of the best comeback lines of all time. It is a
portion of an ABC interview between a female broadcaster and General
Cosgrove who was about to sponsor a Boy Scout Troop visiting his
military headquarters.

FEMALE INTERVIEWER:

So, General Cosgrove, what things are you going to teach these young boys when they visit your base?

GENERAL COSGROVE:

We’re going to teach them climbing, canoeing, archery and shooting.

FEMALE INTERVIEWER:

Shooting! That’s a bit irresponsible, isn’t it?

GENERAL COSGROVE:

I don’t see why, they’ll be properly supervised on the rifle range.

FEMALE INTERVIEWER:

Don’t you admit that this is a terribly dangerous activity to be teaching children?

GENERAL COSGROVE:

I don’t see how. We will be teaching them proper rifle discipline before they even touch a firearm.!

FEMALE INTERVIEWER:

But you’re equipping them to become violent killers.

GENERAL COSGROVE:

Well, Ma’am, you’re equipped to be a prostitute, but you’re not one, are you?

The radio went silent and the interview ended.

Solo questo

Quanto sei bella Roma quann'è sera,
quando la luna se specchia dentro ar fontanone
e le coppiette se ne vanno via,
quanto sei bella Roma quando piove.
Quanto sei bella Roma quann'è er tramonto,
quando l'arancia rosseggia ancora sui sette colli
e le finestre so' tanti occhi
che te sembrano dì : quanto sei bella!
Ah, quanto sei bella.
Oggi me sembra che er tempo se sia fermato qui.
Vedo la maestà der Colosseo,
vedo la santità der Cuppolone,
e so' più vivo, e so' più bono, no, nun te lasso mai,
Roma capoccia der monno infame.
Na carrozzella va co' du' stranieri,
un robivecchi te chiede un po' de stracci,
li passeracci so' usignoli, io ce so' nato, Roma,
io t'ho scoperta, stamattina.
Oggi me sembra che er tempo se sia fermato qui.
Vedo la maestà der Colosseo,
vedo la santità der Cuppolone,
e so' più vivo, e so' più bono, no, nun te lasso mai,
Roma capoccia der monno infame.
Roma capoccia der monno infame.

16 apr 2009

Sciacallo 1-2-3

15:46 Berlusconi scherza con una signora - 3

Prima di lasciare la tenda ha salutato i bambini con alcuni pizzicotti, e poco prima di salire in auto per lasciare il campo scuola, Berlusconi ha incoraggiato, abbracciandola, una signora. Le ha chiesto quanti anni avesse. "Presidente, ho 76 anni, ma mi raccomando, pensate ai giovani, che noi il nostro tempo lo abbiamo fatto", ha detto la donna. Parole a cui il premier ha replicato scherzando: "Signora, parli per lei..."
15:44 Berlusconi scherza con i bambini - 2

Poco prima, visitando il campo scuola di Poggio Picenze, Berlusconi era salito in cattedra e aveva chiesto ai bambini "Chi sono io?", e ha recitato la poesia "Rio Bo" di Aldo Palazzeschi. Quindi ha concesso degli autografi ai piccoli alunni, e rivolgendosi ad alcuni bambini macedoni di Poggio Picenze, ha detto: "Questi autografi non rivendeteli a meno di 20 euro"
15:43 Berlusconi nelle tendopoli scherza con gli sfollati - 1

Il premier Silvio Berlusconi cerca di tirare su il morale degli sfollati, facendo ricorso alle sue battute. Rivolgendosi a un parroco di colore ha affermato sorridendo: "Complimenti, lei è molto abbronzato". A un'altra ragazza di colore, il presidente del Consiglio ha detto sempre scherzando: "Vorremmo avere tutti il tempo di prendere il sole come te". Poi ha chiosato: "Stringimi forte, chiamami papà"

Sciacallo

15:27 Berlusconi regala maglie a bambini

Il premier Silvio Berlusconi, visitando il campo scuola allestito a Poggio Picenze, è entrato in un'aula allestita in una tenda e ha distribuito ai piccoli sfollati magliette della Juventus e del Milan. Al termine della distribuzione delle maglie è rimasto stupito per un piccolo 'inconveniente': gliene sono avanzate due del Milan perché i bambini hanno preferito 5 magliette della Juve. Il premier ha regalato ai bambini una palla ovale da football americano, e il pallone originale della finale di Champions League in programma a Roma il 27 maggio. Quindi il presidente del Consiglio ha scherzato con il ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini, che l'accompagnava nella visita: "Tu che maglia vuoi?". Alla risposta del ministro che optava per la maglia bianconera, il premier ha esclamato: "Espulsa dal governo..."

15 apr 2009

No comment

"Attentato alla democrazia". Oggi in una intervista ad un quotidiano, Roberto Calderoli aveva dichiarato che il Carroccio si opporrà all'accorpamento, perché la legge elettorale che uscirebbe dal referendum "è un attentato alla democrazia del Paese. Degli oneri se ne facciano carico chi ha promosso il referendum, i Guzzetta, i Segni e gli altri. Oggi c'è Berlusconi, domani c'è un altro premier e non si può permettere a chi ha ottenuto il 25 per cento dei voti di vere il 55 per cento dei seggi in Parlamento. Neanche nel periodo fascista è stata fatta una cosa del genere". Secondo Calderoli la consultazione "potrebbe essere fissata anche il 14 giugno o in un'altra data ancora. Certo non il 6-7 giugno".

09 apr 2009

Ma che me ne frega? In ogni caso, cerchiamo di fare del bene...

Non dico che sia triste come l´autocelebrazione del Tg1... ma, in mezzo a questa tragedia, come si fa a mettere in prima pagina un link con le foto di Berlusca con i cappellini?
"Copricapi da premier". E´ anche un titoletto stupido....


Comunque, a parte le polemiche, per chi volesse aiutare e abitasse a Latina, vi volevo rendere noto che il gruppo scout Latina 4 (parrocchia San Luca, q5) ha un canale aperto con il Comune di Villa Sant'Angelo a sei Km da L'Aquila, andato come immaginate distrutto. Sono già in possesso del pass per far partire un camion per martedì 14 in mattinata.
Se volete potete portare li
  • Generi alimentari a lunga conservazione (scatolame, latte in polvere, pasta, ecc);
  • Prodotti per l’igiene personale (sapone, lamette, schiuma da barba, ecc);
  • Indumenti intimi nuovi.
I centri di raccolta sono situati presso la Parrocchia di San Luca (ex Q5) e Maria Madre della Chiesa (ex Q4), nei giorni 09-10-11-12 aprile negli orari : 10 - 12 e 17 - 20

Grazie.

01 apr 2009

Che succede quando....

si superano le 20.000 canzoni ascoltate su LastFm?
Vinco qualche cosa? :)

Cosa succede a Latina?

Alpini, cresce l'attesa per l'82 Adunata
Saranno gli alpini di Boves (Cuneo) i primi ad affacciarsi sulla città di Latina in vista della 82esima adunata nazionale di maggio. E’ stata preannunciata infatti in questi giorni al sindaco Zaccheo la visita nel capoluogo, nei giorni 3, 4 e 5 aprile prossimi, di un gruppo di penne nere proveniente dalla cittadina decorata con medaglia d’oro al valor militare. Gli alpini di Boves hanno nell’occasione chiesto un incontro ufficiale al primo cittadino il quale ha aderito con entusiasmo all’invito che servirà anche per mettere a punto alcuni aspetti organizzativi del grande evento.

Truffa a finanziarie, otto arresti a Latina

Otto ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite questa mattina dagli uomini della polizia postale di Latina. Gli arresti sono stati decisi dalla Procura di Latina nell'ambito di una inchiesta per una truffa milionaria ai danni di societa' finanziarie. I dettagli saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa.