29 feb 2008

Fatevi un giro per la mia città!

cliccate qui!

Non offrire il caffè e lavorare poco (Ecco come sopravvivere in ufficio)

Londra - Ci sono 20 semplici regole che permettono non solo di sopravvivere nella giungla dell'ufficio ma anche di fare carriera. Non lavorando troppo. Le ha svelate, ieri, il giornale britannico The Guardian . Prima di tutto, si legge, non offritevi mai di fare un caffè: il primo che dice "Chi vuole un caffè?" poi passa la giornata a fare il barista. Non molto gratificante, vero?
Il secondo comandamento recita: ignorare le e-mail. La maggior parte della gente passa infatti la metà dell'orario di lavoro a controllare le mail. Molti messaggi invece sono "biodegradabili" e se si lasciano giacere in fondo alla lista prima o poi diventano irrilevanti.
Se poi sono davvero importanti, chi li ha mandati telefonerà. E qui scatta la regola n°3: non rispondere a tutte le telefonate. Spesso si tratta di clienti o del proprio capo e quindi sollevare la cornetta significa dover poi lavorare.
Per la propria sopravvivenza conviene poi stare alla larga dai convegni, in cui si finisce per bere troppo e sentirsi male per giorni, ed evitare scientificamente le riunioni, dove si spreca metà della giornata ad ascoltare cose che non interessano in compagnia di chi si odia. Detto questo, bisogna però farsi notare e lavorare troppo rende invisibili.
È bene allora mostrare iniziativa e offrirsi volontari per fare una cosa. Ma attenzione, poi bisogna defilarsi e, quando il lavoro sta per partire, offrirsi volontari per un altro progetto. Secondo il giornale è indispensabile insomma ricordarsi che meno si fa e più si fa e che non bisogna contrariare nessuno, soprattutto i capi.
Per quanto riguarda il look, il Guardian consiglia di non vestirsi troppo da uomini d'affari, per non sembrare boss o becchini. Infine è meglio andare al lavoro in bicicletta: di solito i capi vanno presto al lavoro per trovare ai loro macchinoni un posto vicino all'ufficio. Poi nel parcheggio restano buchi solo per le utilitarie. Molto piccole.

27 feb 2008

Cacchio! Così la fisica è proprio divertente!

Phun è un software che per mette di fare simulazioni di fisica 2D in modo facile e costruttivo!

Peccato che ai tempi delle superiori queste cose non esistessero!
via downloadblog

26 feb 2008

Festival di Sanremo (Titolo banale, soprattutto in questa settimana)

Anche io non ho visto il festival ieri sera. Come potevo sentire ste palle di canzoni e perdermi Il marchese del grillo su La7? Solo durante la pubblicità ho cambiato canale, proprio quando si sono esibiti i Melody fall. Ho rigirato subito, era troppo per me.
Così oggi ho preso coraggio e ho provato a sentire dal sito rai.tv le canzoni di 2 artisti a caso. Ho scelto:
- Max Gazzè (mi piace molo come cantante e ero curiosa di sapere come se l'è cavata). Mmmm la canzone è carina, ma non mi è piaciuto molto come lui si è esibito.
- Frankie Hi NRG
(qualche sua canzone è carina, ma tendenzialmente lui mi sta un pò sulle scatole). Non ce lo vedo bene a SanRemo.
Ho sentito commenti non molto positivi su Tricarico, peccato la sua prima (e unica?) canzone su Francesco mi piaceva.

Comunque se vi volete deliziare con altri video, cliccate qui
Ah dimenticavo, guardate i video solo se avete voglia di sorbirvi 10 sec di pubblicità per ogni video (ovviamente a volume più alto del normale, proprio come in tv!)

12 feb 2008

A Napoli da Michael!


Date Venue Qty Each Total
Wed 23rd Jul 2008 Neapolis Festival, Napoli, Italy (General Admission - Standing) 4 € 30.00 € 120.00

Finalmente il mio abbonamento al funclub dei Rem ha dato i suoi frutti!!! Oggi mi sono aggiudicata 4 biglietti riservati ai funs per il concerto a Napoli! :):):)
Mari, Nic, Giggino ed io, con questi biglietti possiamo entrare per primi fin sotto il palco! Mammamia, non vedo l'ora di essere li!
Attento Michael, che t'acchiappo!

Intanto ascoltatevi il nuovo singolo! qui

11 feb 2008

Torno dalla Germania

e la cosa che più mi è frullata in testa questi giorni è: ma perchè noi non possiamo fare come loro, e riciclare invece di bruciare?La signora che vedete nella foto -così come il tizio in fila- sta riportando al supermercato una delle bottiglie che ha acquistato li... ovviamente vuota!
In cambio riceverà uno sconto sul prossimo acquisto e così ci avrà guadagnato * lei (tramite lo sconto), * il supermercato (perchè si è garantito il cliente), * l'azienda che ha prodotto la bevanda (non dovrà acquistare nuove bottiglie, ma riutilizzarà le solite), * l'ambiente (meno spazzatura) e tutti noi!
Perchè non si può fare anche in italia?

07 feb 2008

Parlo troppo di politica?

E' vero, in questo periodo sono troppo polemica. Allora vi faccio vedere un video molto allegro (è una chicca!) di un gruppo che adoro... indovinate quale è?



Enjoy!

06 feb 2008

Eccoci di nuovo qui...

Chissà perchè ma mi sembra di essere tornata indietro nel tempo! Rieccoci di nuovo a sorbirci promesse da campagna elettorale...



"Ho in mente una campagna elettorale molto semplice. Una garanzia prima di tutto. Non emetteremo mai una legge, non faremo mai un provvedimento che possa in qualunque modo ridurre anche di un briciolo la libertà dei cittadini anche di un singolo, unico, cittadino."

Non ha intenzione di ridurci la libertà? Che cosa vuol dire?!? Ma la parola libertà è un jolly da usare quando non si ha più un cavolo da inventare?

Povera Italia.